giovedì 8 ottobre 2009 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

Ricamo a macchina... che passione!!

Buona sera.... o meglio... vista l'ora dovrei dire buona notte!!!

Prima di tutto una precisazione: il titolo di questo post potrebbe essere interpretato in modi diversi ... "passione" in senso negativo come sofferenza/tormento oppure in senso positivo come se fosse una cosa irrinunciabile della quale non ne posso proprio fare a meno ..... in questo caso la intendevo come una vera e propria sofferenza!!!

Sofferenza è proprio quello che ho provato finchè non ho visto concluso il ricamo ...prima di stasera avevo già fatto delle altre prove; vi ho risparmiato le foto perchè circa a metà ricamo, più precisamente nella parte finale della coda della lumachina, il filo si annodava nel crochet della macchina e il ricamo era da buttare!!! finalmente cambiando stoffa e cercando di tenderla il più possibile, sono riuscita a farne uno decente ma non perfetto. Si vede chiaramente che la chiocciola della lumaca non è ben riempita (anche se dal pc sembra tutto ok) e nella scritta sotto si nota fuoriuscire sul davanti il filo bianco della spoletta del crochet.... per non dire che anche la stoffa ha fatto qualche grinza.... insomma alla fine sono contenta a metà!!! grazie alla mia amica bloggherina Deni , che ringrazio tanto per la sua disponibilità e i preziosi consigli che mi ha dato, qualcosa in più ho imparato ma qui il cammino è lungo, tortuoso e in salita.

Un po per pigrizia, un po per mancanza di tempo, mi sono trovata ad accantonare l'unità di ricamo principalmente perchè il software per "digitalizzare" è in inglese e non esiste nessuna traduzione del manuale in italiano; per imparare si rendevano necessarie ore al pc da autodidatti ..... le nozioni basilari fornite dal rivenditore alla fine servono a ben poco perchè è molto importante capire che tessuto usare, che tipo di "carta" di fondo usare... insomma serve anche tanta pratica, spero che questo sia l'inizio di una lunga serie... non mi devo scoraggiare.... non posso certo accantonare quell'arnese che mi è costato un'occhio della testa!!!
se qualche lettrice ha dei consigli da darmi sono ben accetti.... sperando di essere in grado di metterli in pratica in modo da ottenere dei risultati migliori.

Per stasera il mio lavoro è terminato.... è meglio che me ne vado a dormire, la settimana lavorativa non è ancora finita e, come ogni giorno, anche domani mi "toccano" tanti km in macchina in mezzo al traffico!!!

Buona notteeeeeee

Paola

45 commenti:

DENI ha detto...

Brava Paulina vedi che sei riuscita.. Con calma e tante prove si impara tutto.. Sai quanto sbagli o fato io prime volte ....Meglio che non ti dico ma solo cosi si impara...
Abbraccio
DENI

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Deni, aspettavo il tuo commento!!! la mia "maestra" non poteva mancare all'appello!!
hai ragione, sbagliando e provando si impara... noi vorremmo che tutto fosse bello e perfetto già alla prima prova.... il ricamo a macchina non è difficile.... fa tutto lei.... è invece importantissimo saper usare l'attrezzatura adeguata, saper impostare bene la macchina ma altrettanto importante è la digitalizzazione a computer!!
Su quest'ultimo argomento credo che Bernina si un passo indietro, vendono un sacco di macchine in italia ma non hanno ancora fatto il software del ricamo in italiano... o quantomeno il manuale d'uso, non tutto sanno l'inglese a menadito!!

Donatella ha detto...

Che simpatica meraviglia!
non abbatterti e vai avanti così perchè sono certa che quando avrai capito i trucchi partirai veloce come una....turbo lumaca^_^
bacio
Doni

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Donatella,è già.... veloce come la turbo lumaca.... questo ricamo sarebbe una prova perchè per la prossima stagione primavera/estate/autunno 2010 il gruppo di motociclisti vorrebbero la maglietta con la lumaca.... chissà se imparerò bene a digitalizzarla e a ingrnadirla un po.... boooohhhh... vedremo!!!

Lory ha detto...

E' molto bella.

Nonna Papera ha detto...

Io non ne so proprio niente di ricamo a macchina ma per me è bellissima!!!
E vai con le turbo lumacheee

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

@ Ciao Lory e ciao Sonia, grazie anche a voi!!! Anche a me piace molto il disegno ma il ricamo finito ha un sacco di difetti!!! spero di riuscire presto a eliminarli!!
a parte Deni, nessun'altra è esperta in ricamo???
Pazienza.....
Qualche consiglio era ben accetto!!

Cara Sonia, mi sa che chiederò aiuto alla nostra amica Marilena, quando sono passata in negozio da lei ho visto che ricama parecchio... gli chiederò se mi può fare un "minicorso"!!
Intanto rifacendo l'orlo ai jeans ho notato che ogni tanto la macchina salta il punto... mi sa che mi tocca riportala in assistenza....ufffaaaaaaaaaaa!!!

elena & fabiana ha detto...

a me non sembra affatto male.....a breve vorrei cambiare macchina da cucire...ma mi sa che la ricamatrice e' fuori budget per me anche se l'idea mi intriga....
non ti scoraggiare ....continua che vai bene....
buona domenica....come vedi io e la tittina siamo mattiniere !!!
elena

Dori ha detto...

ciao Paola, a me la lumaca non sembra male c'è solo il tessuto con qualche pieghina ma se è il primo direi che puoi ritenerti soddisfatta. Come in tutte le cose bisogna prenderci la mano efare tante prove ma soprattutto non mollare!
ciao ciao Dori

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Elena, grazie per i complimenti... non è male ma deve riuscire ancora meglio!!! prima o poi ci riuscirò!!!
se magari prendi l'unità ricamo avremo modo di scambiarci consigli e opinioni... da principianti!!!

Ciao Dori, grazie anche a te.... ci sono altri difetti oltre alle pieghine.... comunque con costanza e pazienza tenterò di risolvere i vari problemini!!!

Daniela Cerri ha detto...

Ciao Paola arrivo da te dopo aver fatto una piccola sosta dalla cara Amrita, piacere di conoscerti, noto l'evento Abilmente, partecipo sai? devo rappresentare Trasforma la T-shirt e... come mi sono ritrovata leggendo il tuo post con macchina da cucire pronta e...niente da fare!!! e che gli impegni si divertono ad intrecciarsi!!! E trovare il tempo per fare tutto...si sa...un bel casino! Ti faccio i miei complimenti e se ne hai voglia sono qui: danielacerri.blogspot.com e manualidanielacerri.blogspot.com
ps
dimenticavo se tu dovessi ritenere giusto di diventare una mia sostenitrice c'è una novità, potrai essere pescata a sorte e insieme ad altre tre creative avere un piccolo spazio nella ultima pagina dei miei manuali e dal momento che spesso partecipo ad eventi quali Abilmente, Pain amour et chocolat ad antibes, poi a Grasse e a Nizza è una buona occasione per avere visibilità a costo zero, se ti va comunicalo a tutte, mi fa piacere dare una mano!!! Ciao

Tilly ha detto...

Adesso devo proprio chiudere per andare a letto... ma appena posso torno ad ammirare questa "missione impossibile"!!

Miriam ha detto...

Adorabile la lumachina, mi piace tantissimo!
Smack della Buonanotte a te Paoletta!

Tilly ha detto...

eccomi quì.. l'ho guardata bene bene questa lumachina, e a me pare proprio ben fatta..
L'unica cosa che riesco a suggerire è che forse, dico forse potresti provare a mettere uno spessore, un rinforzo insomma, sotto il tessuto che va ricamato.
E non che sia una mia idea, se non erro è un espediente che si usa nella produzione industriale.
In ogni caso a me il risultato piace!!

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Daniela, grazie mille per i complimenti!!! ho sbirciato il tuo blog e devo dire che sei veramente ingegnosa e recuperosa!!! FANTASTICHE CREAZIONI!!!complimenti anche a te!! ci vediamo a vicenza!!


Ciao Miriam, grazie anche a te... ma dai ... davveroooooo... ha un sacco di difetti!!!


Ciao Tilly, grazie per il consiglio, questa "stoffa di rinforzo" che è una specie di carta grossa che poi si strappa una volta finito il ricamo l'ho usata!!! nella prima foto si vede anche l'angolino sbucare... su questa specie di "carta" ci ho spruzzato lo spray adesivo e ci ho steso sopra il tessuto da ricamare facendo attenzione a distenderlo bene senza grinze; poi ho preso il tutto e l'ho intelaiato tirando bene tutt'attorno... qualcosa però manca ancora... o forse faccio qualche passaggio in maniera errata!!! rimettiti in forma presto, mi raccomando, non puoi mancare all'incontro fieristico/rennoso!!

Zarinaia ha detto...

Cara Paola, sono contenta di vedere che ti cimenti finalmente con la tua macchina da ricamo!!!
Come prima prova non è affatto male!! E poi tu addirittura di destreggi con la digitalizzazione fin dall'inizio!!! Ma cosa vuoi di più?! :)
Seguendo il tuo racconto mi sembra di rivedermi quando anch'io ero alle primissime armi con la macchina da ricamo.
Mi raccomando: non scoraggiarti! Per quanto tu possa seguire corsi e chiedere consigli, la cosa più importante per te sarà sempre e solo fare pratica.
Per la macchina che salta il punto quando fai l'orlo del jeans, prima dell'assistenza (a me in assistenza hanno distrutto una macchina che prima funzionava benino...quindi l'assistenza mi fa sempre paura! :) ) considera il fatto che talvolta la macchina salta i punti perchè banalmente non stai usando l'ago giusto! Gli aghi sono un capitolo di apprendimento che spesso si trascura, ma hanno un'importanza fondamentale...anche questo l'ho imparato a mie spese!
Scusa il commento infinito! Se hai bisogno di un'aiuto fai un fischio...tanto sai che io sono disoccupata, al momento! ;)
Ciao

Eleonora

Ilenia ha detto...

lo sai che è solo con la pratica che si ottengono i risultati...
il problema è che vai a sprecare tanto filo..ma questo è lo scotto da pagare!!
comunque complimenti...è davvero bella questa lumachina...
un bacione

Grazia ha detto...

io ho l'unita' da ricamo dela Bernina, l'ho usata una volta e mezza, ma se vuoi sapere qualcosa in particolare scrivimi...magari posso tornarti utile...almeno spero! :)

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Eleonara, il tuo commento me lo sono letta tutta d'un fiato!!! hai/avete tutte ragione, per imparare bisogna fare fare fare e fare, e anche sbagliare serve!!! nel mondo del cucito in generale ci sono tantissime cose da imparare, bisogna sapere usare il filo giusto, l'ago giusto, la tensione giusta.... tutte queste cose non te le insegna mai nessuno, i rivenditori di macchine si limitano a spiegarti come funziona ma le "tecniche" da seguire per ottenere buoni risultati non le spiega nessuno e ci vogliono anni per impararle!! anche tu hai ricamato a macchina?? bene... in caso di necessità so che posso contare per un aiuto o un consiglio su, Deni, Eleonora.... e poi ho letto che anche Grazia ne sa qualcosa.... bene bene.... allora io continuo con le prove ma conto su di voi per i commenti e/o suggerimenti... p.s. nel caso si rendesse necessario i commenti DEVONO essere anche negativi.... solo così si impara.... va bene che la lumachina era il primo ricamo, però io i difetti li ho già trovati!!!! ora devo capire come eliminarli!!!

Grazie anche a te Ilenia, lo scotto da pagare è il filo e il tessuto di rinforzo che butti nel caso di fallimento..... tenendo conto che il filato da ricamo costa una bella cifretta sarà meglio che impari velocemente per non sprecare!!! intanto la lumachina anche se non riuscita benissimo ha già trovato una destinazione.... l'ho appiccicata a mò di toppa su una vecchia polo bianca... e il fadanzato tutto contento ha pensato bene di inviare la foto via sms a tutti gli amici motociclisti e stà prendendo gli "ordinativi" con le varie taglie... mi sono sentita mancare...aiutooooooo... ma se non so ancora ricamare bene!!!! per non farmi preoccupare mi ha detto che ha avvisato tutti che le magliette verranno consegnate per la prossima stagione perciò ho tutto il tempo per imparare......... io comunque l'avrei ucciso!!!!!!!!


Grazia, che piacere mi fa leggerti nel mio blog!!! ti voglio rinnovare i miei complimenti per il quilt... veramente fantastico.... ho visto che sai anche quiltare benissimo con la tecnica del free-motion... io ci ho provato ma mi vengono fuori di quelle schifezze.... aaaaahhhhhhh, quante cose devo ancora imparare!!! grazie mille per esserti resa disponibile per qualche consiglio!!! come ho scritto prima, io continuo a fare prove ma voi criticate anche negativamente se serve.... perchè anche questo è importante per imparare!!
hhhhhhoooooopppppsssssss, mi sa che anch'io mi sono dilungata un po troppo....ho la febbre da tastiera!!!
Buona serata a tuttteeeeee

Rox ha detto...

Io lo trovo veramente bello!!! Tutte le imperfezioni che dici io non le vedo...
Per essere uno dei tuoi primi lavori con il ricamo a macchina, secondo il mio modesto parere "da profana" dovresti essere molto soddisfatta!!!
Brava Paola!!!!!!!
Rossella

Recuperando ha detto...

Per essere il primo è venuto niente male!!!!
Brava !!! E mi raccomando .....tenacia!!!!!
siao siao
Sabry

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Rossella, ti ringrazio per i complimenti... in questi giorni sono impegnata in altre faccende affacendate (sempre di cucito) che presto posterò, dunque non ho potuto fare altre prove di ricamo ma incomincio a pensare seriamente che mi ci vuole una delle tue fatine vicino alla macchina da cucire per fare la magia "ricamo perfetto"!!!

Ciao Sabrina, la tenacia non mi manca.... mi manca il tempo... e come ho scritto poco sopra in questi ultimi giorni mi sono impegnata in altre cosuccie di cucito che presto posterò.... poi ritorno con tenacia al ricamo!!

Ely ha detto...

ciao Paola dai che non è male, anche io ho una macchina da ricamo una Husqvarna SE LE e mi trovo da dio, io uso sempre questro trucchetto per tenere sempre ben steso lo stabilizzatore, uso sempre quello a strappo e lo fisso con la colla spray per tessuti e quando devo fare lavori su commissioni uso sempre lo stabilizzatore adesivo, costa di più ma la certezza della riuscita è quasi certa, poi tanto cambia anche dal ricamo, ci sono note case di produzioni di ricami che hanno ricami spettacolari e altre invece che sono più scadenti, se hai bisogno ti lascio la mia mail
eliscrap@gmail.com anche se DENI comunque è imbattibile :-) baci Ely

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Ely, grazie mille per i tuoi preziosi consigli!!! ;) ;) sai che non conoscevo l'esistenza della carta adesiva?? io ho sempre usato come te lo spry sopra la carta a strappo.... ora che me l'hai detto cercerò di andarla ad acquistare per provarla...
grazie mille per ler la tua disponibilità e per avermi indicato il tuo indirizzo mail, lo vado a memorizzare subito cosi se ho bisogno ti chiedo!!
certo però, come dici tu, Deni è bravissima, la nostra maestra di fiducia ;) ;)

Hollyviol ha detto...

Ciao Paola, solo questa sera girovagando per il web ho trovato il tuo bellissimo blog. Il mio nome è Flavia e possiedo una ricamatrice Bernina con relativo software versione 4.
Ti invio una mail e se ti va possiamo parlare del software, delle cose che vuoi chiarire.
Non demoralizzarti, la lumachina è bella, devi solo farti un po le ossa.....

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Flavia, sei gentilissima, scarico subito la posta e poi ti rispondo via mail!!!

Francesca ha detto...

...come ti capisco...anch'io ho una Bernina...e dall'anno che ho preso il modulo di ricamo...l'avrò usato sì e no 4 volte!!!Una volta ho buttato una maglietta nuova di mia figlia, ultimamente ho ricamato dei sacchettini per la nascita a mia cognata...e di cinque solo tre sono venuti decenti...gli altri due bruttini...non mi spiego perchè alvuni ricami non siano precisi...cioè il riempimento non è uniforme fino al bordo...è colpa mia...o solo colpa della errata digitalizzazione...????Bòòòòòò

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

@ Ciao Francesca, anch'io ho accantonato l'unità di ricamo per quasi due anni, demoralizzata per non sapere usarla come si deve!!
ora fortunatamente tramite il blog ho conosciuto una ragazza che abita abbastanza vicino a casa mia che mi da delle lezioni, sono ancora in fase "di rodaggio" ma mi rendo già contro che incomincio a comprendere molte più cose... non voglio assolutamente fare l'esperta perchè non lo sono affatto ma ho capito che la buona riuscita di un ricamo dipende da moltissimi fattori, intelaiatura, tipo di stabilizzatori e tipo di stoffa dove di deve ricamare... poi è moolto importante saper usare bene il software di ricamo!! di solito i ricami scaricati gratis (tipo la mia lumachina) sono pessimi e pieni di difetti, la macchina li legge ma non si può pretendere che vengano decenti... quelli che si acquistano dovrebbero essere migliori, meglio ancora sarebbe digitalizzarli di sana pianta...come te la cavi tu con il software che è in inglese???? io fino a poco tempo fa ero nel panico totale... se l'inglese non lo sai e dunque non sei in grado di tradurti il manuale ti consiglio di trovare, magari tramite il tuo rivenditore, qualcuno che abiti vicino a te e che ti possa seguire un po e darti qualche lezione... io così mi stò trovando decisamente meglio!!!
grazie per essere passata di qua ora vado anch'io a sbirciare nel tuo blog!!

Debora ha detto...

Ciao a tutte,
mi intrometto per avere qualche consiglio. Sto "meditando" di comprare l'unità di ricamo per la mia Bernina Aurora 430. Ovviamente non è una spesa da poco e sto cercando di capire se ne vale la pena. Inizialmente la vorrei usare sopratutto per ricamare sulle t-shirt e poi piano piano provare su altri tessuti come vestitini di cotone.Sento parlare di stabilizzatori e carte...che confusione. Ovvio che il rivenditore mi farà una dimostrazione di come si usa ma per esempio come si fa con i ricami a più colori? Si mettono i fili uno alla volta??? Se qualcuna di voi ha un attimo di tempo per illuminarmi......
Paola a te complimenti per il tuo blog e i tuoi bellissimi lavori, stupenda la borsa di shantung.
Grazie in anticipo
Debora

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Debora, come ti capisco, non dirlo a me.... parlando dell'aspetto "teoria e digitalizzazione" incomincio a capirci qualcosa solo ora!!! ma di esperienza di ricamo ne devo fare ancora moltissima!!Il rivenditore "dovrebbe" seguirti ma per mia esperienza ti da le nozioni base e poi devi procedere da sola, se conosci l'inglese cerca di documentarti il più possibile come stai facendo tra blog e siti dedicati al ricamo ... in modo da poter affrontare una scelta più ponderata!!!
per quanto riguarda la mia esperienza penso di averla ben esposta tra post e commenti vari...
ti posso consigliare di dare un'occhio al blog di Deborah (una tua quasi omonima) il blog è http://coloridistoffa.blogspot.com/
oppure un'altra brava ricamatrice è Deni il suo blog è http://denimiohobbyricamando.blogspot.com/ sono sicura che ci troverai delle informazioni molto utili.... se posso esserti utile io e se hai qualche altra domanda scrivi pure ... per quel che posso rispondere da quasi profana!! buona dura, difficile e sofferta scelta!!! scherzo!!!! ;)

Debora ha detto...

Grazie Paola, darò un'occhiata. Diciamo che la scelta dell'unità ricamo Bernina è qualsi obbligata avendo un Aurora 430, il mio dubbio è proprio nell'uso.
Tu poi hai fatto altri ricami dopo la lumachina? E' un peccato che ci sia il manuale solo in inglese....assurdo oserei dire.
Grazie mille,
Debora

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Debora, si... stò facendo dei ricami proprio in questi giorni per i pensierini di natale... vedrai le foto pubblicate tra qualche giorno perchè non vorrei rovinare la sorpresa...
io l'unità l'ho lasciata ferma in armadio per quasi due anni, poi, siccome mi piangeva il cuore avere lì fermo un capitale non da poco, mi sono messe alla ricerca forsennata di chi potesse darmi una mano, le persone che ti ho indicato nel post precedente mi sono state molto d'aiuto e ora stò incominciando a usarta...
io lavoro tutto il giorno e le ore da dedicare al mio hobby non sono molte perciò procedo sempre molto a rilento con il ricamo o il cucito!!
comunque ora mi sento già molto più tranquilla con me stessa perchè almeno ho incominciato a capirci qualcosa sulla digitalizzazione, mi manca la pratica nel ricamo vero e proprio... un passo avanti l'ho fatto e incomincio ad avere le carte in regola per poterla sfruttare al meglio!!! comunque metti in conto che ci vuole tempo ed esperienza per ottenere dei risultati soddisfacenti... poi dipende tutto dal tempo che ci puoi dedicare!!

Alessia ha detto...

Ciao....ho trovato il tuo blog direttamente dalle pagine tiscali, l'ho cercato appositamente perchè anche io ho comprato la machina per ricamare. Non è ancora arrivata, ma non vedo l'ora...momentaneamente mi diletto con le paste modellabili...se ti va vieni a visitare il mio blog!

mirtillo ha detto...

Passavo di qua ed ho visto che sei un'appassionata di ricamo a macchina.
Volevo dirti che esiste un forum che ha centinaia di iscritti con la tua stessa passione.
Ti lascio il link
http://www.ricamose.com/

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Mirtillo, BENVENUTA!!! grazie per l'informazione, quel sito mi sembra di averlo già visto ma non mi sono mai iscritta... darò un'occhiata!!
p.s.: quando aprirai il tuo blog indicami il tuo indirizzo così potrò seguirti anch'io!!
bacioni e buona serata!!!

Anonimo ha detto...

bene bene, a distanza di tanti anni (sono quelli che mi separano dalla prima volta che ho messo mano ad una macchina ricamatrice), vedo che questo tipo di hobby sta diventando una passione per tante. E' vero: quando si acquista una macchina del genere con un costo non indifferente, ci si aspetterebbe un po' più di professionalità e disponibilità nell'insegnare da parte di un venditore. Ma tralasciamo questo discorso perchè un blog non sarebbe abbastanza..
Io ho iniziato da sola, autodidatta in tutto, dalla macchina alla punchatura e adesso lo pratico come lavoro, se avete bisogno sono a disposizione per spiegarvi cos'è quella che chiamate "carta" e invece si chiama stabilizzatore o frisellina, i tipi di filati, gli aghi e tutti i trucchi per imbrogliare una macchina che qualche volta fà l'asina!
Ciao da Alice

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao Alice, ti ringrazio molto per la tua disponibilità ma non hai lasciato nessun recapito.... hai un blog o un indirizzo mail a cui io o altre interessate possiamo rivolgerci per contattarti??
Qualche aiutino o consiglio può essere sempre utile!!!
grazieeeee

Anonimo ha detto...

ahi, sono proprio una smemorata! mi potete contattare intanto a questo indirizzo: sa.fil@tele2.it, in seguito vi darò il mio sito, quando sarà pronto.
Ciaooooooooooooo da Alice

Anonimo ha detto...

Comincio con le nozioni basilari...
Lo stabilizzatore: esiste di vari tipi ed ogni tipo ha una grammatura. Di solito in laboratorio (fate conto che facciamo dai 300 a 500 ricami la settimana) usiamo una grammatura bassa (più sottile) perchè così ponendo i vari strati si calibrare il ricamo senza avere 100 rotoli di grammature varie. Di solito si usa quello a strappo che è il più comodo da eliminare e si "appiccica" con lo spray adesivo. Innanzitutto lo stabilizzatore deve sbordare dal telaio un paio di cm., perchè così il tessuto rimane fermo. Lo stabilizzatore adesivo è comodo ma costa tanto e ha la prerogativa di rimanere troppo appiccicato in fase di strappo. Per la quantità di stabilizzatore bisogna considerare due cose: il tipo di capo che andiamo a ricamare e che tipo di ricamo. Vi faccio un esempio, se ho una T-shirt di grammatura leggera (150gr./mq.) e devo fare una scritta a punto cordoncino (che tira parecchio ai lati e deve risultare gonfio) userò 2 o 3 strati di stabilizzatore, mentre se devo ricamare un paio di jeans con un ricamo a punto pieno che tira di meno, metterò un solo strato di stabilizzatore.
Spero di essere stata chiara e utile.
Baci da Alice

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

GRAZIE MILLE ALICE PER LA TUA DETTAGLIATISSIMA SPIEGAZIONE!!!

QUANDO VUOI DARCI ALTRE UTILI INFORMAZIONI SAI CHE SEI LA BENVENUTA!!!!...

A PRESTO E GRAZIE ANCORA!!!
BACIONI!!!

P.S.: se ti fa piacere che a queste "lezioni" venga dato più risalto potremmo fare proprio un post piuttosto che un commento.... come preferisci!!!
se vuoi scrivermi in privato puoi utilizzare questo indirizzo mail paola_linus@yahoo.it

Giusy ha detto...

ciao ragazze anche io mi sto avvicinando ora al ricamo a macchina e anche a me molte volte il ricamo non è riempito fino ai bordi, secondo voi quindi bisogna usare sempre uno stabilizzatore?
Grazie
Giusy

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Certo giusy, bisogna sempre usarlo!! ma bisogna anche fare attenzione ad usare quello giusto in base al tipo di stoffa... se leggi i commenti qui sopra o vai a leggerti i tutorial di Alice presenti nel mio blog o ancora vai a vedere il suo blog sono sicura che capirai un po di cose fondamentali... per il resto.... serve tata pratica!!
benvenuta nel mondo del ricamo a macchina!!!

p.s.: se clicchi sull'immagine rossa "sa.fil" che trovi nella barra latrale sinistra del mio blog ti colleghi al sito di Alice dove puoi trovare tanto materiale utile per ricamare a prezzi ottimi.... compreso i famosi stabilizzatori!!!

Viviana ha detto...

Ciao Paola, oggi mi sono trovata
tanto a leggere un po' il tuo blog, veramente complimenti, è veramente molto carino!
Leggendo un po' i tuoi post ho visto che anche tu hai una bernina, ed io, come te a volte sono in difficoltà su come usarla.
Anche io ora vorrei fare i braccialetti in macrame, ma non so proprio da dove partire, tu sapresti darmi delle dritte di come bisogna fare, o eventualmente indicarmi dei forum dove si può chiacchierare un po' di queste cose? Un abbraccio e grazie mille dell'attenzione.

ombra77 ha detto...

Ciao Paola, vedo che il tuo post è di qualche anno fa ma spero tu possa aiutarmi lo stesso .ho da pochissimi giorni ricevuto la mia nuova macchina per cucire e ricamare e sto cercando di capirci di più visto che per la prima volta mi avvicino al mondo del ricamo.
ieri ho provato a ricamare usando il quadrotto di feltro+stabilizzatore in dotazione nella scatola: risultato perfetto !ho provato sia un disegno sia dei monogrammi.
oggi invece ho provato a ricamare sulla stoffa di cotone che uso per il cucito creativo ma il filo bianco della spoletta che sta sotto copre tutti gli altri colori."sborda" alla grande come dici tu! cioè, ho provato a fare un aeroplanino composto dal giallo, blu e verde...niente da fare il disegno è risultato praticamente tutto bianco perchè è come se l'ago riportasse su il filo della spoletta...
una cosa importante da dire è che in merceria ieri ho chiesto lo stabilizzatore ma in quel momento la titolare non c'era e la commessa che non ne sapeva niente mi ha dato una striscia di "qualcosa" (che dovrebbe essere quello idrosolubile ma leggerissimo e trasparentissimo) per farmi provare.
Io credo che il problema sia proprio lo stabilizzatore, tu (o voi che leggete)cosa ne pensi? ci vuole più consistenza forze? oppure avete altri suggerimenti? sono un po' giù.. grazie mille!

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

Ciao, per ricamate sotto la macchina sarebbe consigliato usare la specifica spoletta che ha uno specifico ricciolo tendifilo e usare anche il filo specifico che è più sottile dei comuni filati... Dopodichè secondo me devi regolare la tensione del filo tramite la vitina sul lato della spoletta... Lo stabilizzatore che ti hanno venduto mi sembra di capire che sia l'idrosolubile, questo aiuta ma non credo che possa risolverti il problema! Ciao

Blog Widget by LinkWithin