mercoledì 28 aprile 2010 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

I nuovi gessetti

Ciao a tutte,
lo so.... sono stata un po latitante... e credo che lo sarò ancora perchè proprio tra lavoro e caos vari che mi girano attorno non ho tempo per il blog!!!
scusatemi....
intanto domenica ho avuto modo di produrre dei gessetti e così ho preso la palla al balzo per provare (finalmente) i nuovi stampini acquistati con la collaborazione di Cinzia del blog Pistacchio e Nocciola.....

Visto Cinzia che dopo ben più di un mese sono riuscita a provare questi stampi??

Ne sono rimasta soddisfatta per quanto riguarda la riuscita del gessetto vero e proprio, ma non sono molto soddisfatta della qualità dello stampo... è in plastica rigida perciò un po più delicato da manovrare per l'estrazione del gesso asciutto;  le formine inoltre, pur essendo molto ben dettagliate, sembrano "ferme" ... insomma gli manca quel qualcosa che le rende più naturali...
tutte prerogative solo ed esclusivamente degli stampi Eberhard Faber che purtroppo non vengono più prodotti....

 e voi che ne pensate?? chi conosce il settore e gli articoli menzionati penso mi sappia capire bene!!!

Buona continuazione a tutte
Ciaoooo

domenica 18 aprile 2010 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

Il silicone - tutorial ricamo a macchina di Alice

Un'altra dritta di Alice, ha creato  questo post per rispondere a Deni che ha commentato riguardo alla possibilità di usare il silicone spry per poter far scorrere meglio il filo metallico.....
leggete perchè può essere utile anche ad altre!!!

Vi ricordo che l'intero materiale riportato è di proprietà di Alice che gentilmente me lo concede per condividerlo ma è vietata qualsiasi copia o produzione anche parziale di quello che leggere e delle relative foto, pertanto vi prego di portare rispetto per il lavoro altrui e nel caso foste interessate ad avere ulteriori chiarimenti o informazioni siete pregate/pregati di chiedere ed informare l'autrice tramite mail, questo è il suo indirizzo: sa.fil@tele2.it, grazie per la collaborazione!!! Vi ricordo inoltre che questo tutorial lo trovate anche nel nuovissimo blog che Alice ha aperto, l'indirizzo è: http://ricamoamacchina.blogspot.com/



IL SILICONE


Rispondo pubblicamente al commento di DENI (carissima persona) che ha postato relativamente al tutorial "Filo metallico".
Vorrei spiegare una cosa: in commercio esistono migliaia di prodotti che non sempre fanno bene. Uno di questi è il silicone spray. E' vero, fà scorrere il filo quando non ne vuole sapere di andare avanti (soprattutto sulle monotesta testone), ma non serve a questo! Il silicone spray si volatilizza facilmente e il solvente con il gas che escono non sono di certo salubri. Senza contare che bisogna continuamente spruzzarlo sulla rocca di filo, perchè non penetra a fondo.
Ma allora a cosa serve il silicone spray?
Serve per tenere puliti gli aghi quando si usa lo stabilizzatore/frisellina autoadesiva e per impermeabilizzare scarpe e giacche a vento dopo numerosi lavaggi.
Ohhhhhhhhhh, ma come si fà a rendere più scorrevole il filo?
Esiste in commercio, ma solo per industria e in quantità industriale (taniche), un olio tessile apposito per far scorrere il filo. Si può usare in due maniere: per chi ha la monotesta (SWF, PR600, ecc) si può applicare sul tendifilo una speciale vaschetta dove si fà passare il filo, che viene bagnato in dose giusta. Oppure per tutte le macchine si diluisce quest'olio (una parte di olio e 3 di acqua pari ad una soluzione al 25%), si versa in un contenitore e poi si mettono a bagno le rocche. Si lasciano una notte, poi si scolano e si mettono ad asciugare. Di inverno si possono mettere sui termosifoni con dei stracci sotto (altrimenti si ungono), di estate all'aria aperta in luogo ventilato (và bene anche sulla terrazza). Questo metodo fà in modo che tutto il filo si riempia di olio, compreso quello avvolto più all'interno della rocca.
Poichè questo prodotto non è facilmente reperibile a livello hobbistico, mentre noi in laboratorio lo usiamo, vedrò di metterlo a disposizione sul mio e-shop.
Ne esiste anche un altro tipo, sempre non facilmente reperibile, che invece di essere a base di olio è a base di silicone. Altrettanto buono (testato da noi) vedrò di riuscire a reperirlo e a darvi le varie specifiche di uso.
Comunque quelli che noi consideriamo filati "cari" hanno una prerogativa: sono già stati trattati con questi prodotti o con una nuova tecnica che si chiama CERATURA.
Peccato che come sempre non venga segnalata la differenza dai produttori e non venga spiegata da nessuno...
Un baciotto a tutte
Alice


Grazie Alice, è utile conoscere come ugniuna di noi risolve delle problematiche comuni ma è altrettanto importante (se è possibile) trovare una soluzione ai nostri problemi potendo salvaguardare la nostra salute e anche l'ambiente!!!

buona domenica a tutte

Paola
sabato 17 aprile 2010 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

Filo metallico - Tutorial ricamo a macchina di Alice

Ciao a tutte,
perdonatemi se ultimamente sono latitante ma veramente non ce la faccio a produrre nulla .... ho in testa tante idee ma ci sono mille altre incombenze da sbrigare prima che possa permettermi di restare in santa pace a cucire... uffff.....
ultimamente vi propongo sono i tutorial che gentilmente Alice mi passa!!! pazienza... devo assolutamente mettermi al lavoro per una bimba che compie un anno... nella mia testolina ho già il progetto bello e pronto... un abitino scamiciato in jeans e tessuto.... maaahhh... vediamo se la domani riesco almeno a incominciare!!!  
intanto vi auguro un buon  e rilassante weekend, e passo la parola ad Alice:



Vi ricordo che l'intero materiale riportato è di proprietà di Alice che gentilmente me lo concede per condividerlo ma è vietata qualsiasi copia o produzione anche parziale di quello che leggere e delle relative foto, pertanto vi prego di portare rispetto per il lavoro altrui e nel caso foste interessate ad avere ulteriori chiarimenti o informazioni siete pregate/pregati di chiedere ed informare l'autrice tramite mail, questo è il suo indirizzo: sa.fil@tele2.it, grazie per la collaborazione!!! Vi ricordo inoltre che questo tutorial lo trovate anche nel nuovissimo blog che Alice ha aperto, l'indirizzo è: http://ricamoamacchina.blogspot.com/


FILO METALLICO: ODIATO E AMATO


Questo post sarà senza foto, ma conterrà una piccola spiegazione sul filo metallico.
A noi donne piace parecchio, ma per eseguire un ricamo dobbiamo diventare matte. Ma perchè rinunciare?
Innanzitutto facciamo una piccola differenza: ci sono fili metallici e lamè. La differenza tra i due è visibile, il primo è un'anima solitamente di nylon o poliestere comletamente foderata da una lamina che può essere di alluminio (costo più basso e minore facilità nel rovinarlo nei lavaggi) o di argento (costo maggiore, facilità nel rovinarsi o scurirsi ai lavaggi ma brillantezza unica). Questo dà visivamente l'aspetto al filo, di un "filo di metallo" e il ricamo risulterà più rigido e di aspetto metallico. Il secondo è composto di poliestere colorato e lamina di alluminio, argento, olografato o nylon con pigmenti metallici, ritorte insieme. Ha un aspetto più melangiato e quando viene ricamato rimane più morbido e colorato.
Passiamo al ricamo con questi fili! Innanzittutto la tensione superiore deve essere un po' più morbida rispetto al ricamo normale. Essendo, in tutti e due i casi un filo delicato, non deve essere troppo teso pena la rottura del filato stesso. In particolar modo il metallico che risulta leggermente elastico: con tensione troppo stretta, se non spezza il filo, lo sfilaccia e lo rende ancora più rigido.
Ago finezza 80, 90 o 100 e nuovo, ha bisogno di punte perfette! Fate attenzione a cambiarlo spesso perchè, come dicevo nel post delle forbici, la sottile lamina rovina parecchio e così è anche per le punte degli aghi. Altra cosa importante è la velocità, và abbassata. Ci metterà parecchio tempo per ricamare ma non dovrete reinfilare ogni 2 minuti.
Un ulteriore problema è la sfilatura da rocchetto. Quante volte vi ha fatto dei piccoli nodini e poi rotto filo e magari anche ago? Questo si ovvia con due semplici accorgimenti:
1) retina. Esistono in commercio delle apposite retine di plastica (assomigliano un po' a quelle che fanno i sacchi delle patate) che tengono "unito" il filo al rocchetto. si fà passare il capo del filo dall'alto e da sotto si avvolge la retina. Se non le trovate, vanno bene le retine per tenere le fasciature. Sì quelle che si trovano in farmacia e nei supermercati. Mi raccomando la retina deve arrivare un paio di mm. sotto il bordo alto del rocchetto, altrimenti si attacca al filo che si svolge e patatrac... si rompe.
2) se avete un cono o conetto di filo e non il classico rocchettino, appoggiatelo per terra e poi tirate il filo nella infilatura della macchina. Questa distanza dà tempo al filo per distendersi.

Spero di essere stata chiara ma se non avete capito ditemelo che vedrò di postare delle foto.
Un abbraccio a tutte
Alice



Di nuovo grazie mille Alice per potermi permettere di pubblicare i tuoi preziosi consigli anche nel mio Blog!!!
Ciao a tutteeeeeeeee
Paola
venerdì 9 aprile 2010 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

Il Vellutex - tutorial ricamo a macchina di Alice

Ciao a tutteeeeee,
nell'augurarvi un buon weekend, vi presento un'altro tutorial di Alice:

Vi ricordo che l'intero materiale riportato è di proprietà di Alice che gentilmente me lo concede per condividerlo ma è vietata qualsiasi copia o produzione anche parziale di quello che leggere e delle relative foto, pertanto vi prego di portare rispetto per il lavoro altrui e nel caso foste interessate ad avere ulteriori chiarimenti o informazioni siete pregate/pregati di chiedere ed informare l'autrice tramite mail, questo è il suo indirizzo: sa.fil@tele2.it, grazie per la collaborazione!!! Vi ricordo inoltre che questo tutorial lo trovate anche nel nuovissimo blog che Alice ha aperto, l'indirizzo è: http://ricamoamacchina.blogspot.com/



IL VELLUTEX

Avete mai fatto o visto le felpe che ultimamente spopolano? sììììììììì quelle con la scritta in feltro e il bordino fermato dal ricamo. Belle vero? Ma non durano molto. Con i lavaggi e con l'uso purtroppo il feltro si rovina. Fà quelle brutte palline e si "cotona". E allora? E allora le industrie che vendono prodotti per ricamo a macchina hanno inventato un nuovo materiale che si chiama VELLUTEX. A dire il vero ne hanno inventati anche altri: il pelltex (sembra pelle) e il glitter soft (un materiale luccichino, una meraviglia).

Come si usa?

Ve lo spiego:

innanzittutto il primo passaggio riguarda la punchatura. Questi tipi di materiale hanno bisogno di un contorno a punto scritto (tipo cucitura) o fantasia "corrente" (cuciture del tipo asterischi che si rincorrono, ecc.) che siano lunghi dai 3 ai 5 mm., che rientri verso il centro sagoma e distanziati dal cordoncino circa 2-3 mm. nel caso del punto scritto e invece nel caso del punto fantasia "corrente" si può arrivare fino a toccare il bordo cordoncino. Questo serve a fermare il materiale all'interno della sagoma, altrimenti si strapperebbe.

Poi fate un cordoncino stretto lungo il bordo della sagoma.

Che dite? ahhahahaha non avete capito nulla! Allora guardate la foto di una punchatura che ho fatto:




Bene, dopo questo passaggio MOLTO importante passiamo al ricamo. Intelaiate il capo che dovete ricamare e centratelo.

Esegiute tutto il ricamo.

Strappate con colpo deciso il vellutex e come per magia la vostra sagoma apparirà bella che finita!


 




La differenza con il feltro? Per primo, non si deve tagliare il feltro in applicazione, posizionarlo e ricamarlo, per secondo il Vellutex è molto più bello visivamente perchè sembra velluto.

Alla prossima

Alice
 
 
 
Grazie Alice!!!!!! alla prossima!!!!!
 
 
Paola
mercoledì 7 aprile 2010 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

Ricamo a macchina e non solo..... è arrivato il blog di Alice!!!!

Eccolo, finalmente abbiamo modo di seguire Alice e le sue peripezie con i ricami e le monotesta direttamente dal suo blog.....
con grande, grande piacere, ve lo presento: si chiama Ricamo a macchina e non solo cliccate sul nome e vedrete... ora ovviamente è appena aperto ma sono sicura che presto ci troveremo tante cosette interessantissime... intanto anche lei (più che giustamente) pubblicherà i suoi preziosi tutorial e poi chi lo sa..... Alice è imprevedibile....ci possiamo aspettare di tutto!!!!
Nel contempo vi comunico che  a breve sarà pronto anche il suo sito internet per tutte le interessate ad acquistare il materiale da ricamo professionale.... appena Alice mi darà il benestare vi aggiornerò anche su questo!!!

Un bacione e un grande abbraccio.... auguri per questa nuova avventura e....... benvenuta tra noi bloggherine!!!!


Ciaooooooo


Paola
sabato 3 aprile 2010 | By: Paola - La Stanza Creativa di Paola

Comunicazione di servizio alle mie sostenitrici



Ciao a tutte,
siete pronte all'abbuffata di cioccolato e colomba??? ... occhio ai brufoli ^_^!!!!
vi disturbo per dirvi che ho dato una sistematina ai link delle sostenitrici, nell'ultimo periodo non avevo inserito le nuove iscritte!!! mea culpa!!! perdono!!!
vi prego di controllare l'ultimo gadget della colonna di destra del blog e verificare se il vostro link è presente e se è corretto...... alcune di voi sono sostenitrici senza blog e non ho potuto inserirle, di altre invece non sono riuscita a risalire ai link dei rispettivi blog... vi prego di dare un'occhiata ed eventualmente segnalarmi tramite commento a questo post  qualsiasi errore o mancanza  in modo che posso sistemare quanto prima!!!
mi scuso ancora per il disguido e vi auguro una serena Pasqua !!!!
ciaoooooo
Blog Widget by LinkWithin